fbpx

Pet therapy: anche gli animali ne traggono beneficio

Uno studio condotto dall’Applied Animal Behaviour ha stabilito che i cani terapisti quando svolgono la pet teraphy non sono affatto stressati come molti pensano, ma felici ed entusiasti.

Che cos’è la pet therapy?

La pet therapy riguarda gli interventi assistiti con i cani, che si svolgono non solo in contesti terapeutici ma anche educativi o ludici. Questi interventi funzionano grazie alla relazione che si instaura fra il cane e il paziente, come per esempio un bambino, un anziano, o una persona malata: una sintonia complessa e delicata che stimola nell’uomo l’attivazione della sfera emozionale.

Perché la pet therapy funziona?

A differenza del rapporto tra persone, la relazione con l’animale è meno complessa perché l’animale non giudica, non rifiuta, si dona totalmente, stimola sorrisi, aiuta la socializzazione, aumenta l’autostima e non ha pregiudizi.

Quali benefici trae il paziente dalla pet therapy?

Inoltre, è stato dimostrato che in compagnia del cane, nel paziente diminuisce il battito cardiaco e calano le ansie e le paure. Quando si parla di pet therapy solitamente il pensiero è rivolto ai pazienti e ai benefici che questi ultimi traggono da questo trattamento.

Cosa prova l’animale usato nella pet therapy?

Ma se gli esseri umani traggono beneficio da questo trattamento, si può dire lo stesso per gli animali?
Assolutamente sì e lo studio svolto dall’Applied Animal Behaviour lo ha dimostrato pienamente. I cani protagonisti della terapia infatti non erano stressati come pensano in molti, ma felici e scodinzolanti.

Come sono stati condotti gli studi sulla pet therapy?

La ricerca è stata svolta prendendo in esame cuccioli di cinque diversi ospedali statunitensi per quattro mesi consecutivi: in particolare sono stati analizzati i livelli di cortisolo presenti nella saliva di ventisei cani.

Cos’è il cortisolo?

Si tratta di un componente della saliva attraverso il quale è possibile analizzare il livello di stress sia negli animali che negli esseri umani.

Cosa dimostrano gli studi sulla pet therapy?

Dai risultati della ricerca è emerso che il livello di cortisolo nella saliva dei cani sottoposti a tale attività era quasi del tutto assente e che dunque questi non erano affatto stressati. Oltre che affermare che la pratica della pet therapy funziona davvero per i benefici che traggono i pazienti grazie al rapporto che instaurano con gli animali, si può dire la stessa cosa per questi ultimi.
Forse è proprio per questo che si dice da sempre che il cane è il migliore amico dell’uomo!

Roberta Nardone

Piccola, tenace e multitasking. Classe ‘94, sono un’appassionata di scrittura, giornalismo e radio. Il mio obiettivo? Raccontare belle storie con lo scopo di diffondere l’idea che le buone notizie esistono per davvero e non sono solo un’utopia, basta andarle a cercare!

  • 1

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *