fbpx

La notte europea dei ricercatori 2018 a Lecce

Ada Facchini

Che cosa significa fare ricerca?

È questo che si propone di far conoscere la Notte Europea dei Ricercatori, che si terrà venerdì 28 settembre in un folto programma di eventi tra Lecce, Bari, Brindisi, Foggia, Taranto, Castellana Grotte e Roma.
L’iniziativa è finanziata dalla Commissione Europea attraverso il progetto ERN-Apulia, che vede l’Università del Salento come capofila in sinergia con le università statali ed i principali enti pubblici di ricerca pugliesi: l’Università di Bari, il Politecnico di Bari, l’Università di Foggia, gli enti pubblici di ricerca CNR, INFN, ENEA, IIT, oltre all’IRCCS-DeBellis di Castellana Grotte ed il Museo MArTA di Taranto.

Titolo della manifestazione è “La ricerca vien di notte”: dalle 18 alle 24 del 28 settembre si terranno laboratori, dibattiti e spettacoli divulgativi per il pubblico più variegato, dai bambini, ai curiosi fino ai professionisti delle aziende.
I grandi contenitori tematici sono l’Universo, il Mondo subatomico, la Biosfera, i Beni Culturali, le Scienze umane e le Tecnologie future, con focus specifici sulle attività caratterizzanti la ricerca nel territorio, Donne e scienza e EU corner, uno spazio per far conoscere i progetti europei attivi presso gli enti coinvolti.

Due gli spettacoli di scienza divulgativa al Teatro Paisiello di Lecce (via Giuseppe Palmieri 83): dalle 18 alle 20 “Einstein & me” di e con la fisica, scrittrice e attrice Gabriella Greison, monologo tratto dall’omonimo romanzo della studiosa impegnata nella divulgazione delle donne di scienza; dalle 21 alle 23 “Come stanno le cose”, una conferenza/spettacolo con il matematico Piergiorgio Odifreddi e il suo riadattamento teatrale del “De rerum natura” di Lucrezio.
La città di Lecce partecipa alla manifestazione con 80 eventi in programma tra il Monastero degli Olivetani (viale San Nicola) e la Biblioteca Studium 2000 (angolo Viale San Nicola, Via di Valesio). 250 ricercatori impegnati in eventi suddivisi per temi e tipo di pubblico e di attività.

Saranno presentati i progetti europei che coinvolgono l’ateneo salentino nel campo della ricerca per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson e del programma Entrefish Project, per il supporto delle piccole e medie imprese imprenditoriali della pesca e dell’acquacoltura.
Bambini e ragazzi saranno coinvolti in giochi di scienza ed esperimenti.

L’ADI (Associazione Dottorandi Italiani) racconterà in cosa consiste il mestiere del ricercatore; si terranno incontri, dimostrazioni di ricerca applicata e presentazioni di prototipi, per favorire l’incontro tra i ricercatori e le aziende del territorio. Il programma tematico completo è disponibile su http://www.laricercaviendinotte.it/lecce/
La rivista Sinapsimag sarà presente per dare il proprio contributo nella divulgazione delle eccellenze leccesi.

Ada Facchini
Ada Facchini

Astrofisica per formazione universitaria, con esperienza di ricerca in planetologia ed evoluzione stellare. Umanista per modo di essere. Mi occupo di promozione culturale, di lettura e scrittura in varie forme: la Scientifica della divulgazione, la Visiva del cinema, la Creativa della letteratura.

  • 1

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *